Invito_SOZIO

BACK SIDE OF THE BLIND SPOT

Museo Nazionale del Molise
Castello Pandone Venafro / Solo exhibition / 17 April 2016

With his upcoming exhibition #backsideoftheblindspot artist Luciano Sozio extends a playful invitation to explore the magic and the marvellous in our personal, quotidian realities. Asking us to share secret spaces of whimsical dreaming, burning hopes or formative memories via a selfie, Sozio connects expressions of the private and the personal in order to trace the social and the universal, highlighting the unexpected, mischievous delight and sense of redemption we might find in a experiences or places that are ostensibly disorientating, anonymous, or empty. He asks us to contemplate ‘the backside of the blindspot’, to find in this manner new ways of ‘seeing’.

Comunicato Stampa

Il Museo Nazionale del Molise/Castello Pandone di Venafro ospita dal 17 Aprile 2016 Back Side of the Blind Spot, la mostra personale di Luciano Sozio.

Back Side of the Blind Spot a cura di Tommaso Evangelista e Serena Ribaudo segna il ritorno dell’isernino Sozio alla terra molisana che ne ha informato la poetica discreta e minimale. E’ una scelta mirata quella di Castello Pandone, alla ricerca di un celato genius loci, nel tentativo di riflettere non solo sulla personale ricerca ma anche sul senso del luogo: otto opere pittoriche, due installazioni, otto fotografie, due video dialogano con gli spazi del castello vivificandosi vicendevolmente e versandosi sul tema della possibilità e della visione.

Scopri di più

soprintendenza

La mostra di Luciano Sozio, Back side of the blind spot, è una tappa significativa nella storia del Castello Pandone perché segna la prima personale di un artista contemporaneo negli spazi del museo…

Scopri di più

Percorso al buio

Riflettere sull’aspetto avvertito e non visto delle cose significa indagare anche il tema della percezione, dell’immaginazione e degli angoli nascosti. La personale di Sozio a Castello Pandone di Venafro – Museo Nazionale del Molise-, per la volontà di ricercare tali tematiche, si presta ad un discorso trasversale che coinvolge i luoghi e le persone. In particolare si presta a svolgere una didattica specifica per il pubblico di ciechi e di ipovedenti, chiamato a relazionarsi con le opere in mostra. […]

Scopri di più

contattami per maggiori informazioni

Inserisci Nome
Inserisci una email valida
Inserisci messaggio